Durata percorso:
Varia, 1-2 mesi
Specialista:
Biologo Nutrizionista
In una frase: ‘’Ecografo portatile per misurare esattamento lo strato di grasso localizzato nei punti più difficili’’
Le 5 zone critiche del nostro corpo

Rimodellamento estetico

Il rimodellamento estetico è un percorso esclusivo di Nutrimed che individua le 5 zone critiche del nostro corpo e lavora per ''rimodellarle'': sotto braccio, adipe localizzato, fianchi, addome e glutei. Lo strumento che permette l'analisi precisa delle 5 zone critiche si chiama Adipometro ,si tratta di un ecografo che permette al biologo nutrizionista di analizzare in profondità la composizione corporea. L'Adipometro esegue una vera e propria ecografia, capace di scattare una foto al tessuto adiposo superficiale e profondo.
 
 

La precisione dell'Adipometro, permette un lavoro mirato verso le zone critiche del corpo

 
In cosa consiste il percorso Rimodellamento estetico?:
 
  • ADIPOMETRO: Quantificazione e Valutazione dell'adipe localizzato, nelle zone critiche come: sotto braccio, addome, fianchi, gluteo..
  • PROGRAMMA ALIMENTARE: Programma di nutrizione estetica realizzato su misura
  • ESERCIZI E TONIFICAZIONE: Set di esercizi specifici e mirati ai punti critici + Fitness del seno
  • BEAUTY ROUTINE: Individuazione di nutraceutici, integratori alimentari e rimedi di fitoterapia per sostenere e coadiuvare il Rimodellamento estetico.

L’adipometria di Nutrimed viene svolta in studio privato in soli 10 minuti. Le misurazioni delle zone critiche sono 5 (sotto braccio, addome, vita, fianchi, glutei) ma possono variare su richiesta. Tramite questa misurazione il nutrizionista rileva lo spessore preciso in millimetri dell'adipe localizzato. Questo dato è importantissimo, poichè permette di osservare in maniera precisa l'avanzamento del dimagrimento. Seduta dopo seduta, la persona potrà osservare in maniera chiara l’evoluzione delle sue zone critiche, osservando un vero e proprio rimodellamento corporeo.

 
Rimodellamento estetico contro gli inestetismi

Ecografia alla Cellulite

 
Il percorso Rimodellamento corporeo si prefigge come obiettivo l'attacco agli inestetismi del corpo, rappresentati in primis dall'adipe localizzato in zone poco estetiche, o da scarsa tonicità dei tessuti. In questo contesto, la cellulite, è sicuramente un inestetismo localizzato che può essere attaccato. Una corretta ed esperta lettura della rilevazione ecografica dell'Adipometro, può permettere al nutrizionista di evidenziare anche la presenza o meno di cellulite. Si tratta solo di una stima, poichè la cellulite sembra essere direttamente proporzionale alla luminosità emessa in sede di rilevazione ecografica. Ad ogni modo, anche solo una stima, rende l’attacco alla cellulite più preciso e mirato grazie ad un protocollo specifico e grazie alla possibilità di evidenziare l’effettiva riduzione.
 

Report Adipometria: documento finale e riassuntivo di fine percorso

 
Alla fine del percorso Rimodellamento estetico, viene rilasciato un documento finale che riassume i risultati. In questo documento di 8 pagine vengono rappresentati:
  • I punti di analisi: le zone critiche analizzate.
  • I progressi in termini di centimetri di grasso persi in ogni visita.
  • Il commento del nutrizionista in relazione alla strategia adottata.
  • Le altre misure antropometriche svolte.
  • Il programma di mantenimento.


La valutazione con Adipometro è inclusa anche in altri percorsi di Nutrimed, come Antiage di Nutrimed o la nutrizione per sportivi, ma può anche essere prenotata singolarmente per un percorso nutrizionale personalizzato

Prenota

Prenota la tua consulenza


     
    Approfondimento per i professionisti

    Adipometro: un ecografo bidimensionale

     

    L’adipometro è un ecografo monodimensionale che sfrutta la tecnologia ad ultrasuoni in riflessione, capace di misurare con attenzione la massa grassa in un punto specifico. L’utilizzo dell’adipometro è stato validato da studi scientifici recenti: lo studio del Dipartimento di Medicina, dell’Università di Padova riportato di seguito, è stato pubblicato sul The European Journal of Obesity nel 2019, conclude come la stratigrafia ecografica effettuata con adipometro ‘’rappresenta uno strumento di monitoraggio utile nel follow-up degli interventi nutrizionali e sullo stile di vita per i pazienti in sovrappeso o leggermente obesi’’


    Link allo studio: De Toni L, Petre GC, Garolla A, De Santis I, Valente U, Foresta C, De Rocco Ponce M. Valore prognostico della stratigrafia ecografica nella perdita di peso a lungo termine: risultati di un programma di consulenza nutrizionale. Fatti di Obes. 2019; 12 (6): 606-617. doi: 10.1159 / 000502119. Epub 2019 8 novembre. PMID: 31707390; PMCID: PMC6940438.


    L’adipometro permette di misurare con estrema precisione gli spessori sottocutanei del nostro corpo, identificando strati adiposi superficiali e profondi oltre al tessuto muscolare. Ciò che si ottiene attraverso questo strumento è una immagine della sezione trasversale del tessuto d’interesse. L’analisi in profondità è resa possibile dalla stratigrafia, anche detta ecografia lineare. La tecnologia a ultrasuoni a riflessione permette di ottenere una mappa monocromatica dei diversi strati adiposi e delle fasce muscolari, una rappresentazione fedele e semplice da interpretare.


    Il tessuto cutaneo, grazie alla stratigrafia, viene raffigurato in prospettiva bidimensionale in modo flessibile. Lo specialista può infatti decidere punti di riferimento diversi, per semplificare la spiegazione al paziente o adattarsi meglio alle sue esigenze. Riusciremo così ad ottenere una visione reale e dettagliata, con alto valore scientifico. Poter osservare i miglioramenti nel tempo, anche quelli non visibili ad occhio nudo, permette di aumentare il livello di motivazione del paziente. L’adipometro può fornire conferme dell’efficacia del nostro intervento ma non solo. Lo specialista ha anche la possibilità di creare il tipo di trattamento o di programma di allenamento sulla base di immagini attendibili. Un’ottima possibilità applicabile a contesti differenti.


    L’adipometro garantisce una misurazione priva di qualsiasi influenza esterna, che minimizza l’errore dell’operatore o del paziente ripetibile in qualsiasi momento.

    CHIAMA